Senpai

S
In questa sezione sono presentati i SeMpai della nostra Associazione.
NONCHé MEMBRI DELLE COMMISSIONI DI ESAME
Francesco Corallini
VI° dan Aikikai Tokyo, VI° dan TAAI, V° dan buki waza

Classe 1982, all’attività di avvocato affianca da sempre l’attività di insegnamento dell’Aikido.

Durante i suoi primi anni ha viaggiato in Europa con suo padre ed è cresciuto conoscendo i più grandi Maestri di Aikido in Europa come Tamura,  Nocquet, Tohei, Kawamukai.

Inizia ufficialmente la pratica di Aikido nel 1985 all’età di 3 anni, nello stesso anno ha il privilegio di conoscere Saito Morihiro Shihan in visita  nell’Europa centrale per la prima volta, invitato da suo padre.

Negli anni seguenti ha continuato ad allenarsi sotto gli insegnamenti di Morihiro Saito e di suo padre.

Sin dai primi anni ‘90 è membro del comitato organizzatore dei seminars di Morihiro Saito in Europa centrale, aiutando il padre nell’organizzazione.

Nel 1997 Saito Morihiro gli conferisce il I° dan Iwama Ryu, mentre ha ancora 15 anni, divenendo il più giovane yudansha che Morihiro Saito abbia avuto tra i suoi allievi.

Saito Morihiro gli ha in seguito conferito il grado di II° dan nel 1999 e di III° dan nel 2002, poco prima della sua morte.

Riceve direttamente da Morihiro Saito i primi due Buki Waza Mokuroku nel 1998 e il III° nel 2001.

Nel 2003 il IV° dan e, nel 2009, il V° dan (come da sistema di certicazione Bukiwaza di Morihiro Saito Shihan) da suo padre in occasione di due eventi internazionali.

È il dojo cho del Takemusu Aiki Dojo Osimo e membro della commissione esaminatrice della Takemusu Aikido Association Italy.

Nel 2018 è stato nominato Responsabile Tecnico del Settore Aikido dell’ENDAS, ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI.

Ha diretto le due edizioni del Master in Takemusu Aikido tenutosi a Solferino (MN) nei bienni 2009-2011 e 2011-2013.

Dirige seminari e corsi in Italia e all’estero.

Emilio Fornari

VI° dan Aikikai Tokyo, VI° dan TAAI, V° dan buki waza

Il M° Emilio Fornari inizia la pratica dell’Aikido nel 1969 sotto la guida del M°. De Compadri. Consegue il grado di I° dan nel 1987 e il grado  di IV° nel 1999.

Nel 2005 Paolo N. Corallini Shihan gli conferisce il V° dan TAAI e nel 2010 il V° dan Aikikai.

Nel 2014, come riconoscimento dell’impegno svolto nello sviluppo dell’Aikido, riceve dal maestro Paolo Corallini il VI° dan.

Il M°. Fornari detiene altresì il V° dan buki waza (licenza massima nell’insegnamento delle armi).

Iscritto dal 1999 nell’albo dei maestri abilitati della F.I.J.L.K.A.M., dal 2006 al 2008 ne è stato membro della  commissione tecnica nazionale Aikido.

Prima di conoscere il M°. Corallini e  Morihiro Saito  Sensei, nella sua lunga carriera di aikidoka ha studiato con i Maestri Tada, Kawamukai, Fujimoto, Hosokawa e ha partecipato ai numerosi seminar  internazionali organizzati dalla  TAAI e tenuti dai maggiori esperti mondiali di Aikido quali Hiroshi Isoyama Shihan,  Shigemi Inagaki Shihan, Hideo  Hirosawa Shihan, Hiroki Nemoto Sensei, ed Ulf Evenas Shihan.

Dal 2006 è soto deshi di P.N. Corallini Shihan.

Dal 2017, Il M°. Fornari è Presidente della Takemusu Aikido Association Italy A.S.D. e membro della Commissione d’esame.

Renato Visentini

V° dan Aikikai Tokyo, VI° dan TAAI

Nei primi anni ’70, l’accademia Doyukai di Torino è uno dei pochissimi Dojo presenti in Italia, in cui si pratica l’Aikido e lo stile del M° Giuseppe Gramendola  suscita l’interesse del M° Renato Visentini, che nello stesso periodo frequenta le  lezioni di Karate Shotokan.

Il periodo di preparazione che segue permette al M°. Visentini di incontrare vari insegnanti di fama internazionale e, in particolare, durante  uno stage incontra il M° Giovanni Filippini, V° Dan Direttore Tecnico FIKTEDA.

L’incontro è determinante per la carriera Aikidoistica del M° Renato Visentini che seguirà il D.T. fino al suo ritiro dalla scena internazionale  per motivi di salute.

La ricerca di una fonte originale cui attingere una conoscenza dell’Aikido porta il M° Visentini a seguire la guida del M° Motokage  Kawamukai che agli inizi degli anni  ’80 ricopre il ruolo di consulente tecnico del settore Aikido del CONI.

Nel  1981  il Maestro Visentini  consegue il II° Dan.

Negli anni seguenti il M° Renato Visentini alterna la sua attività di Insegnante con la  pratica sotto la direzione di Maestri di livello mondiale,  frequentando raduni in tutta  l’Europa.

André Nocquet (8° Dan), Nobuyoshi Tamura, Masamichi Noro, Michio Hikitsuchi e Hirokazu Kobayashi di Osaka sono i maestri da cui il M° Visentini apprende stili e metodi di insegnamento  di  altissimo livello.

Nel 1986 il M° Renato Visentini riceve  la nomina di membro della  commissione tecnica F.I.K.D.A.

In concomitanza con il conseguimento del IV° dan, nel 1987, il M°. Visentini è uno dei componenti di un gruppo particolare di insegnanti  qualificati e seguiti personalmente  nello studio dell’Iwama Ryu, dal M° Takeji Tomita VII° dan allievo  di Saito Morihiro  Sensei.

L’incontro con l’Aikido tradizionale di Iwama rappresenta una svolta decisiva nella carriera del M°.Renato Visentini, che decide di dedicarsi  completamente a questo stile, praticato e diffuso nel mondo da Morihiro Saito, Shihan, Aikikai IX° Dan.

Nel 1998, il M° Renato Visentini collabora con il M° Giorgio Oscari alla realizzazione della nascente sezione Aikido della FESIK che, in  segno di riconoscimento dell’opera di divulgazione di questa Arte Marziale, gli conferisce  il grado di VI° Dan.

Al M° Renato Visentini, nel 1993, viene ufficialmente riconosciuto dall’Aikikai di Tokyo  il grado di Yudansha e nello stesso anno il maestro  consegue il Mokuroku di Bukiwaza nidan di Iwama Ryu.

Nell’ottobre 2007, il M° Renato Visentini lascia la FESIK e fonda insieme ai suoi allievi più anziani la “DANTAI” e ne assume la direzione tecnica.

Il percorso evolutivo del M° Renato Visentini approda nel 2008 alla Takemusu Aikido Association Italy (TAAI), diretta dal M° Paolo N. Corallini, Iwama Ryu VII° Dan Shihan e Aikikai VII° Dan, allo scopo di seguire gli insegnamenti del Takemusu Aiki di Iwama nella sua tradizione originale.

Il M° Renato Visentini frequenta attualmente i seminari del M° Paolo Nicola Corallini  dal quale ha ricevuto nel 2010 i gradi di V° dan TAAI e IV° dan Aikikai di Tokyo.

Nel 2014, come riconoscimento dell’impegno svolto nello sviluppo dell’Aikido, Riceve dal maestro Paolo Corallini il grado di VI° dan.

Accanto all’attività didattica, il M°. Renato Visentini cura la direzione del suo Aikido Club Torino, fondato insieme ai suoi allievi nel 1998.

E’ membro della  Commissione di esami della TAAI.

Marco Uda

V° dan Aikikai Tokyo, V° dan TAAI, V° dan buki waza

Marco Uda inizia la pratica dell’Aikido a Cagliari nel 1972 con un istruttore locale.
Dopo 10 anni, il 13 dicembre 1982, ottiene dal M° Filippini il grado di shodan.
Nel 1990, partecipando ad un seminar di Paolo Corallini Sensei, fedele allievo di Morihiro Saito Sensei, si accorse degli errori e dei limiti dell’Aikido praticato fino ad allora e, senza esitazioni, iniziò a dedicarsi alla pratica dell’Aikido Tradizionale della scuola di Iwama.
Nel 1995, grazie ad un rinnovato entusiasmo, decise di iniziare a dedicarsi anche all’insegnamento.

Sotto la guida del M° Corallini, che segue regolarmente nei seminar in Italia e all’Estero, il quale recentemente gli ha conferito il grado di V° dan, continua nel suo percorso sia di apprendimento dell’Arte che di insegnante.

È stato il primo insegnante a divulgare l’Aikido Tradizionale in Sardegna.

È membro della Commissione di Esami della TAAI.

Francesco Barreca

V° dan Aikikai Tokyo, V° dan TAAI, V° dan buki waza

Francesco Barreca inzia gli studi marziali nel 1985 con la pratica del karate (Stile Shotokan) disciplina nella quale ottiene il grado di shodan nel 1989.

Nel 1990, conosce il M° Fausto De Compadri che lo introduce alla studio del Takemusu Aikido e di cui rimane allievo fino al 2006.

Attraverso il Maestro De Compadri, nel 1992 conosce Paolo Nicola Corallini Shihan.

Dal 2005 è accettato da Paolo Corallini Shihan come Soto Deshi e a fine 2006, con l’autorizzazione del proprio Sensei, Paolo Corallini Shihan, fonda insieme ad Andrea Bonesi, il “Lago di Garda Takemusu Aikido Dojo”.

Il 24 Ottobre 2010 riceve, da Paolo Nicola Corallini Shihan, il V° dan buki waza, ultimo mokuroku che certifica la conoscenza completa del programma di armi.

Nel Giugno 2011, Francesco Barreca sostiene e supera l’esame finale del prestigioso Master Biennale in Takemusu Aikido.

Domenica 9 Settembre 2012 viene nominato “Segretario Generale” della Takemusu Aikido Association Italy (T.A.A.I.).

Domenica 1 Novembre 2015, durante il seminar internazionale di Giaveno, gli viene conferito il V° Dan dal maestro Paolo Corallini Shihan, per l’impegno profuso nella diffusione dell’Aikido.

Francesco è componente delle commissioni di esami della TAAI.

Paolo Biondi

V° dan Aikikai Tokyo, V° dan TAAI, V° dan buki waza

Classe 1966, inizia la pratica nel 1992 sotto la guida del M° Paolo Corallini.
Partecipa a numerosi seminari diretti dal M° Morihiro Saito in Italia e in Europa.

Nel 1997 tramite Corallini Shihan, riceve da Saito il I° dan Iwama Ryu.
Da allora segue incessantemente Corallini e nel 2003 affianca il Sensei Francesco Corallini nell’organizzazione di molteplici seminar per la Fijilkam ( CONI ) in campania.

Grazie all’incessante cura e studii effettuati, con grande sostegno e spirito di fratellanza con Francesco Corallini riceve dal padre Paolo il V° dan nel 2015.

E’ Dojo cho della “Takemusu Aikido Napoli – Morihiro no Dojo”, dedicato a Morihiro Saito Sensei.

E’ membro della commissione esaminatrice TAAI e consigliere del direttivo nazionale.

Franco Milano

Aikikai IV dan, V dan TAAI, V dan buki waza.
Franco Milano inizia la pratica dell’Aikido nel 1982 sotto la guida del M° Casetta.
Consegue il grado di I° dan nel 1988 e il grado di II° dan nel 1992, presso la Commissione F.I.L.P.J.
Nel 1993, in seguito del trasferimento del M° Casetta in altra località, ha l’occasione, iscrivendosi presso il suo Dojo,  di avvicinarsi ad un amico di lunga data, il M° Gianfranco Leone.
Qui ha la possibilità di dedicarsi totalmente alla pratica dell’Aikido tradizionale della scuola di Iwama, iniziando altresì a frequentare assiduamente i seminar del M° Paolo Corallini e del M° Morihiro Saito, essendo lo stesso Gianfranco non solo un allievo del M° Paolo Corallini, ma soprattutto un suo fedelissimo amico.
Dal 2005 si dedica all’insegnamento, e continua nel suo percorso di apprendimento e studio dell’Arte seguendo i seminar dei Maestri Paolo e Francesco Corallini sia in Italia sia all’estero.

Alessandro Cardinali

V dan TAAI, V dan buki waza 

Sin da piccolo sono stato sempre affascinato dalla conoscenza della Medicina e delle Arti Marziali.

Nel 1992, quando ero studente all’Università di Farmacia e a poche settimane dall’esame di Shodan di Karate Shotokan, ad una conviviale del Rotary di Osimo mi viene presentato un amico di mio papà, nostro concittadino e stimato dentista: quell’incontro era destinato a rivoluzionare la mia vita perché conoscere Paolo Nicola Corallini, stimato Medico e profondo conoscitore delle arti marziali, mi ha fatto immediatamente innamorare della Medicina e della Chirurgia, ma soprattutto dell’Aikido e dell’esoterismo in esso contenuto. 

Da quel giorno ho iniziato il mio cammino nell’Aikido e, seguendo fedelmente il mio Maestro, ho conosciuto numerosi esponenti dell’Aikido Internazionale. Nel corso degli anni ho compreso come l’Aikido tradizionale del Fondatore sia effettivamente fondato sulla pedagogia tradizionale codificata da Saito Sensei e, allo stesso tempo, permeato di conoscenze esoteriche e spirituali che la rendono un’arte marziale tanto complessa quanto affascinante”.

Nel corso degli anni, parallelamente alla Laurea in Farmacia ed in Medicina e Chirurgia con successiva Specializzazione in Chirurgia Generale, Alessandro Cardinali frequenta numerosi seminars nazionali ed internazionali tenuti da Saito Sensei e da Corallini Sensei. 

Da quel lontano 1992 ho avuto la fortuna di poter seguire Paolo Corallini ed è per me un onore che lui mi abbia personalmente conferito tutti i gradi, dal 5° Kyu al 5° Dan, sia di Tai Jutsu che di Buki Waza; in realtà Paolo non è più solo il mio Shihan di Aikido ma un Maestro di vita, un intimo amico ed un confidente prezioso e questo è per me il più grande motivo di orgoglio”.

Con il passare del tempo Alessandro Cardinali riempie migliaia di fogli di appunti tecnici e spirituali tratti dalle lezioni del suo Maestro, come a sua volta lui aveva fatto con Saito Sensei.

Attualmente continuo a dividere il mio tempo tra i tre amori della mia vita, la famiglia (mia figlia Vittoria e mia moglie Gloria), la Chirurgia e lo studio dell’Aikido. Oltre all’approfondimento sia tecnico che esoterico, insieme agli altri Senpai della TAAI dobbiamo aiutare il Maestro Paolo Corallini e suo figlio Francesco a preservare ciò che O Sensei Morihei Ueshiba ha creato e Saito Sensei ha codificato e tramandato…

… tramandato proprio a quell’amico di suo padre che tanti anni prima aveva cambiato il corso della sua vita.

Riccardo Canavacci

Aikikai V dan, V dan TAAI, V dan buki waza 

Biografia a breve disponibile.

 

Prossimi Seminari

Instagram